giovedì 24 febbraio 2011

Venerdì 25 Alberto Campo a Lecce

Per gran parte degli anni Novanta la rivista Rumore è stato lo strumento più evoluto che ci metteva in comunicazione con il mondo alternativo musicale italiano. Io per esempio, molto sfigato da parte mia, mi sono fatto le seghe lì sopra.
Tra i suoi giornalisti più autorevoli c’era e c’è ancora Alberto Campo, che vanta un curriculum di tutto rispetto, avendo collaborato per anni con Rai, La Repubblica, XL e tanto altro e avendo pubblicato, tra le altre cose, un libro che è in tutte le biblioteche d’Italia, Get Back! (Laterza), un bignamino che ripercorre la storia del rock a ritroso da Eminem a Elvis.
Fu lui che, da cronista al Sudestudio di Campi Salentina, fece un bel pezzone sulla scena indie salentina intervistando Studio Davoli, Giorgio Tuma, Populous e Stefano Manca. Fu lui a coniare, in quell’occasione, l’espressione di “marziani in Salento”.
Tutto questo, che ha l’aria di un necrologio da Il Morto del Mese, in realtà è per avvisarvi che Campo è venerdì a Lecce alle Officine Cacofoniche della Musica. Tutte le info qui.

rico

2 commenti:

  1. Alberto Campo è soprattutto un grande stronzo

    RispondiElimina
  2. ahah è almeno possibile sapere perchè?

    r

    RispondiElimina